Wall Street sull’attenti aspetta il verdetto Fed

(Teleborsa) – Resta debole la borsa di Wall Street, con l’attenzione degli investitori concentrata sulla riunione della Federal Reserve che annuncerà le sue decisioni in materia di tassi di interesse e, poi, sulle tante trimestrali in agenda. 

I riflettori degli operatori sono puntati anche sul PIL statunitense, in calendario domani, per il quale gli addetti ai lavori prevedono una crescita dello 0,7%. Sul fronte macro, l’aggiornamento sul mercato immobiliare, ha mostrato una continua crescita della compravendita di case in corso, anche se a un ritmo più contenuto rispetto al periodo precedente. Le richieste di mutui per l’acquisto di case nuove hanno registrato un nuovo crollo.

Tra gli indici statunitensi, sosta intorno alla parità il Dow Jones che si attesta a 18.002 punti; sulla stessa linea, si muove intorno alla parità l’indice S&P-500, che continua la giornata a 2.088 punti. In discesa il Nasdaq 100 (-1,3%), come l’S&P 100 (-0,3%).

Risultato positivo nel paniere S&P 500 per i settori Telecomunicazioni (+1,30%), Energia (+1,19%) e Utilities (+0,73%). In fondo alla classifica, sensibili ribassi si sono manifestati nel comparto Information Technology, che ha riportato una flessione di -1,43%.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Boeing (+2,45%) premiata dal mercato per la trimestrale. Seguono Verizon Communication (+1,71%), Caterpillar (+0,92%) e United Technologies (+0,91%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Apple, che ottiene -6,13% che ha annunciato ricavi in calo, per la prima volta in 13 anni.

Wall Street sull’attenti aspetta il verdetto Fed