Wall Street sulla parità, scruta le mosse future della Fed

(Teleborsa) – La borsa americana resta incollata ai valori della vigilia, in attesa della pubblicazione dei verbali dell’ultima riunione della Federal Reserve, quella del 26-27 luglio, mentre si continua a parlare di un possibile rialzo dei tassi a settembre.

Vuota l’agenda macro, con in lista solo le scorte settimanali di petrolio, scese inaspettatamente.

Il Dow Jones si attesta sui valori della vigilia a 18.523 punti; si muove intorno alla parità anche l’indice S&P-500, che continua la giornata a 2.175 punti. Invariato il Nasdaq 100 (-0,1%), come l’S&P 100 (-0,1%).

Risultato positivo nel paniere S&P 500 per il settore Utilities. Il settore Beni di consumo secondari, con un-0,47%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra le peggiori performance del Dow Jones 30 si segnala Cisco Systems -1,30%, che potrebbe tagliare la propria forza lavoro del 20%. Tentenna Intel, con un modesto ribasso dello 0,91%. Discesa modesta per McDonald’s, che cede un piccolo -0,77%. Debole Wal-Mart, con un calo frazionale dello 0,59%.

Sul resto del listino scivola Staples -6,86%, dopo aver riportato un calo del 3,7% delle vendite trimestrali a 4,75 miliardi di dollari, registrando il quattordicesimo trimestre consecutivo di discesa del fatturato.

Male anche Lowe’s -6,62%, le cui vendite non sono cresciute quanto le attese.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street sulla parità, scruta le mosse future della Fed