Wall Street sprofonda e manda in fumo rimbalzo vigilia

(Teleborsa) – Precipita la borsa di Wall Street sulle crescenti preoccupazioni degli investitori per la diffusione del coronavirus. Gli indici azionari americani hanno ampliato le perdite dopo che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato che il Covid-19 è diventato una pandemia.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones che accusa un ribasso del 5,45%; sulla stessa linea, si abbattono le vendite sullo S&P-500, che continua la giornata a 2.740,92 punti, in forte calo del 4,90%. In netto peggioramento il Nasdaq 100 (-4,48%), come l’S&P 100 (-4,8%).

Risultato negativo a Wall Street per tutti i settori dell’S&P 500. Nella parte bassa della classifica del paniere S&P 500, sensibili ribassi si manifestano nei comparti utilities (-5,46%), beni industriali (-5,40%) e finanziario (-5,26%).

In questa pessima giornata per la Borsa di New York, nessuna Blue Chip mette a segno una performance positiva.

Le più forti vendite si manifestano su Boeing, che prosegue le contrattazioni a -14,64%.

Sensibili perdite per DOW, in calo del 9,41%.

In apnea Cisco Systems, che arretra del 7,88%.

Tonfo di United Technologies, che mostra una caduta del 7,45%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Moderna (+7,72%), Viacom (+3,24%), Gilead Sciences (+0,95%) e Citrix Systems (+0,54%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Wynn Resorts, che prosegue le contrattazioni a -10,87%.

Lettera su Mattel, che registra un importante calo del 10,13%.

Affonda Dish Network, con un ribasso del 9,91%.

Crolla Western Digital, con una flessione del 9,83%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street sprofonda e manda in fumo rimbalzo vigilia