Wall Street si lascia le vendite alle spalle

(Teleborsa) – Torna il sereno su Wall Street, travolta negli ultimi tempi assieme alle altre piazze mondiali da un’ondata di vendite. I principali indici a stelle e strisce sono positivi, mostrandosi in perfetto accordo con l’andamento delle borse europee.

Di grande aiuto il cambio di rotta del petrolio, favorito dall’apertura dell’OPEC ad un eventuale taglio coordinato della produzione, ma anche le parole accomodanti della Chairowman della Federal Reserve, Janet Yellen, che ha addirittura aperto alla possibilità di portare i tassi in negativo se necessario.

Dal fronte macro le vendite al dettaglio sono cresciute più delle attese mentre i prezzi import-export hanno registrato una nuova flessione sulla scia del ribasso del greggio.  

Più tardi invece sarà la volta delle scorte e vendite industria e della fiducia consumatori Università Michigan.

In avvio il Dow Jones registra un aumento dello 0,75%, a 15.778 punti, interrompendo così la scia ribassista sostenuta da cinque cali consecutivi che ha preso il via venerdì scorso; sulla stessa linea, l’Indice S&P-500, in aumento dello 0,94%. In rialzo il Nasdaq 100 (+0,95%), come l’S&P 100 (1,0%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, JP Morgan (+5,29%) dopo che il CEO Jamie Dimon ha acquistato titoli della banca per un valore di oltre 25 milioni di dollari.

Bene Goldman Sachs (+2,52%), Visa (+1,82%) e American Express (+1,51%).

Nuvole nere ancora su Boeing, -2,41%, crollata ieri su voci di un’indagine contabile da parte della SEC.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street si lascia le vendite alle spalle