Wall Street si infiamma sull’onda degli acquisti

(Teleborsa) – Amplia la performance la borsa di Wall Street. Dopo un avvio sugli scudi, la borsa americana ha ampliato i guadagni a metà giornata. Gli investitori festeggiano così il nuovo accordo commerciale tra Washington e Città del Messico.

L’annuncio è arrivato dal Presidente Trump dopo l’intesa preliminare per riscrivere alcune parti fondamentali del deal che non si chiamerà più North American Free Trade Agreement (NAFTA).

Scarna l’agenda macro che ha visto rallentare l’attività economica nel Distretto Fed di Chicago mentre il dato sull’indice Fed di Dallas di agosto si è rivelato sotto le attese.

Occhi puntati sul titolo Apple che avanza dello 0,92% cui già circolano i rumors che svelerebbero ilrestalyng dei suoi nuovi iphone.

Tra gli indici a stelle e strisce, mostra un guadagno dell’1,01% il Dow Jones. Sulla stessa linea, lo S&P-500 guadagna lo 0,75% rispetto alla seduta precedente, scambiando a 2.896,13 punti. In rialzo il Nasdaq 100 (+0,97%) che ha superato la soglia degli 8000 punti.

Al top tra i giganti di Wall Street, Goldman Sachs (+3,54%), Caterpillar (+2,66%), Dowdupont (+2,51%) e JP Morgan (+1,97%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Pfizer che scivola di oltre il 2%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Incyte (+4,10%), Align Technology (+4,12%), Jd.Com (+3,74%) e Micron Technology (+3,10%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Intuit, che ottiene -2,67%. Sotto pressione Tesla Motors, che accusa un calo dell’1,69%. Scivola Autodesk, con un netto svantaggio dell’1,83%. D ebole Ross Stores che registra una flessione dello 0,64%.

Wall Street si infiamma sull’onda degli acquisti