Wall Street senza direzione a metà seduta

(Teleborsa) – La Borsa di New York viaggia senza direzione a metà seduta, registrando variazioni negative. Il Dow Jones si ferma a 25.964,98 punti mostrandosi in linea con la parità, mentre, al contrario, lo S&P-500 ha un andamento depresso e scambia sotto i livelli della vigilia a 2.873,43 punti. Negativo il Nasdaq 100 (-1,19%), incolore l’S&P 100 (-0,61%).

Giornata di stallo sul fronte commerciale, dove gli investitori attendono notizie sia dalle trattative sui dazi USA – Cina, con la scure dell’introduzione di nuove tariffe per 200 miliardi su beni cinesi, che dalla conclusione positiva dell’accordo tra Stati Uniti e Canada per la rinegoziazione del NAFTA.

Giornata densa dall’agenda macroeconomica USA. Nuovocalo per le scorte di petrolio settimanali, mentre si attestano in crescita gli stoccaggi di gas. Buone notizie dall’indice ISM non manifatturiero che supera le attese, mentre il PMI servizi e composito risulta inferiore alle previsioni. Dal fronte lavoro, aumentano gli occupati ADPe si mostranoin calo le richieste settimanali di sussidi alla disoccupazione, confermando un mercato in buona salute.

Si distinguono nel paniere S&P 500 i settori utilities (+0,52%) e telecomunicazioni (+0,44%). In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si manifestano nei comparti informatica (-1,00%), finanziario (-0,75%) e beni di consumo secondari (-0,49%).

Al top tra i giganti di Wall Street, Boeing (+1,51%), Home Depot (+1,29%), Visa (+1,01%) e Nike (+0,80%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Chevron, che continua la seduta con -2,83%.

Contrazione moderata per Apple, che soffre un calo dell’1,58%, nonostante la Commissione Europea abbia dato l’ok all’acquisizione di Shazam.

Preda dei venditori Goldman Sachs, con un decremento dell’1,43%.

Si concentrano le vendite su Exxon Mobil, che soffre un calo dell’1,06%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Ctrip.Com International (+5,73%), Jd.Com (+3,23%), Workday (+1,41%) e Electronic Arts (+1,33%). I più forti ribassi, invece, si verificano su KLA-Tencor, che continua la seduta con -9,72%.

Affonda Micron Technology, con un ribasso dell’8,40%.

Crolla Wynn Resorts, con una flessione dell’8,02%.

Vendite a piene mani su Lam Research, che soffre un decremento del 6,50%.

Wall Street senza direzione a metà seduta