Wall Street scommette sulle “big”

(Teleborsa) – Partenza positiva per Wall Street, che abbandona i tentennamenti di inizio ottava grazie alle trimestrali migliori delle attese dei due colossi industriali Caterpillar e United Technologies.

Di un certo aiuto anche il rientro dei rendimenti dei Treasury, che ieri si sono portati ai massimi da gennaio 2014 in scia ai timori per una politica monetaria più aggressiva del previsto da parte della Federal Reserve.

Dal fronte macroeconomico l’indice S&P Case Shiller è salito come da attese mentre quello FHFA, che pure misura i prezzi delle abitazioni, è aumentato oltre le stime degli analisti. Il dato clou è comunque il PIL in agenda venerdì.

A pochi minuti dall’opening bell il Dow Jones guadagna lo 0,30% così come l’S&P-500. Segno più anche per il Nasdaq 100 (+0,45%), come l’S&P 100 (0,4%).

Tra i protagonisti del Dow Jones, Intel (+3,34%), Caterpillar (+2,79%), United Technologies (+2,58%) e Boeing (+2,20%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su 3M, che lascia sul parterre il 5,62% a causa dell’allarme ricavi annunciato oggi.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Cadence Design Systems (+11,98%), Intel (+3,34%), Shire (+3,07%) e Asml Holding N.V. Represents (+2,73%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Incyte, che arretra del 4,11%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street scommette sulle “big”