Wall Street sceglie la linea prudente in attesa della Fed

(Teleborsa) – La borsa di Wall Street perde slancio rispetto ad un avvio tonico sostenuto soprattutto da alcune brillanti trimestrali societarie. Gli investitori hanno preso la via della cautela in attesa della riunione di politica monetaria della Federal Reserve, che inizia domani e termina giovedì, con il presidente Powell che dovrebbe affrontare il tema dell’inflazione durante il proprio discorso. A rendere poi cauti gli addetti ai lavori sono le persistenti preoccupazioni per le forniture di vaccini e le misure di lockdown per combattere la pandemia di Covid-19.

Bene i dati arrivati dal fronte macroeconomico. I prezzi delle case negli Stati Uniti continuano a crescere con le vendite di immobili ai massimi dal 2006. A gennaio, gli statunitensi si sono dimostrati molto più ottimisti sull’economia secondo quanto rilevato dal Conference Board.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones è sostanzialmente stabile e si posiziona su 30.957 punti; sulla stessa linea, si muove intorno alla parità l’S&P-500, che continua la giornata a 3.851 punti. Senza direzione il Nasdaq 100 (+0,1%); come pure, pressoché invariato l’S&P 100 (+0,08%).

Risultato positivo nel paniere S&P 500 per il settore telecomunicazioni. Nella parte bassa della classifica dell’S&P 500, sensibili ribassi si manifestano nei comparti energia (-1,35%), utilities (-1,34%) e materiali (-0,84%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, 3M (+2,97%), Raytheon Technologies (+2,72%), Johnson & Johnson (+2,30%) e Microsoft (+1,38%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Verizon Communication, che prosegue le contrattazioni a -3,10%.

Sensibili perdite per American Express, in calo del 2,91%.

Scivola DOW, con un netto svantaggio dell’1,47%.

In rosso Exxon Mobil, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,23%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Twenty-First Century Fox (+7,26%), FOX (+7,25%), Moderna (+4,42%) e Seagate Technology (+3,64%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Paccar, che prosegue le contrattazioni a -2,91%.

In apnea Nxp Semiconductors N V, che arretra del 2,48%.

Tonfo di Stericycle, che mostra una caduta del 2,43%.

Spicca la prestazione negativa di Lam Research, che scende dell’1,93%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street sceglie la linea prudente in attesa della Fed