Wall Street rimane al palo al giro di boa

(Teleborsa) – Sosta intorno alla parità la Borsa di New York, al giro di boa con il Dow Jones che si attesta a 17.968 punti; sulla stessa linea, resta piatto l’indice S&P-500, con le quotazioni che si posizionano a 2.089 punti. Leggermente negativo il Nasdaq 100 (-0,55%); senza direzione lo S&P 100 (-0,17%).

Deludenti i dati macro della giornata, con gli ordini beni durevoli di marzo che hanno ripreso quota, ma meno di quanto si aspettassero gli analisti, il settore terziario stimato in salita ma meno delle aspettative  e consumatori sempre meno fiduciosi. 

Giornata ricca anche sul fronte corporate. A svelare i conti il colosso Procter&Gamble che ha battuto le attese degli analisti anche se l’outlook rimane debole.

Media statunitensi in fermento con Gannett  il colosso americano dei media che pubblica Usa Today che ha lanciato un’OPA per accaparrarsi Tribune Publishing la società a cui fanno capo il Los Angeles Times e il Chicago Tribune, mentre al New York Times di Parigi sono a rischio 70 posti di lavoro .

Apprezzabile rialzo nell’S&P 500 per i comparti Energia (+1,13%), Materiali (+0,80%) e Finanziari (+0,63%). Nel listino, le peggiori performance sono state quelle dei settori Sanitario (-0,58%), Beni di consumo primario (-0,48%) e Telecomunicazioni (-0,45%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Du Pont de Nemours (+2,32%), Boeing (+1,15%), Caterpillar (+0,91%) e Chevron (+0,89%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Procter & Gamble, che prosegue le contrattazioni a -2,32%.

Calo deciso per Microsoft, che segna un -1,56%. Sotto pressione 3M, con un forte ribasso dell’1,28%. Tentenna Apple, che cede lo 0,91%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street rimane al palo al giro di boa