Wall Street riflessiva, domani il dato cruciale sui disoccupati

(Teleborsa) – Si muove senza grandi scossoni la borsa di Wall Street, con gli investitori che già guardano al report sull’occupazione del Dipartimento del lavoro, in calendario domani, mentre da più parti stanno giungendo segnali di rallentamento dal mercato del lavoro statunitense.

Ieri il quadro delineato dal rapporto ADP ha mostrato una crescita inferiore al previsto dell’occupazione nel settore agricolo, mentre tornano a lievitare i licenziamenti negli Stati Uniti. Le aziende americane assumono meno rispetto a quanto assistito a fine 2015 e, il numero di americani che fa domanda di sussidio alla disoccupazione continua a crescere. 

Gli indici statunitensi, azzerano così i guadagni iniziali, sostenuti dalla risalita del greggio innescata da un mega incendio in Canada e dalle crescenti tensioni in Libia. A Wall Street, il Dow Jones è sostanzialmente stabile e si posiziona su 17.633 punti; sulla stessa linea, si muove intorno alla parità l’indice S&P-500, che continua la giornata a 2.047 punti. Leggermente negativo il Nasdaq 100 (-0,25%), come l’S&P 100 (-0,3%).

Nel frattempo, prosegue la stagione delle trimestrali: anche oggi in agenda i conti di varie big statunitensi.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, IBM (+1,39%), Walt Disney (+0,98%), Boeing (+0,76%) e Travelers Company (+0,69%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Merck, che continua la seduta con -2,15%, dopo aver alzato il velo sui conti trimestrali.

Sotto pressione Nike, con un forte ribasso dell’1,79%. Soffre Caterpillar, che evidenzia una perdita dell’1,82%. Preda dei venditori Apple, con un decremento dell’1,36%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street riflessiva, domani il dato cruciale sui disoccupati