Wall Street riavvia gli scambi in rosso

(Teleborsa) – Wall Street avvia le contrattazioni in ribasso, alla riapertura dopo il lungo ponte dell’Independence Day. A penalizzare il mercato americano così come le borse europee, sono i timori di rallentamento dell’economia mondiale.

Il dato cinese sul PMI dei servizi è risultato positivo, ma non è riuscito a rassicurare gli operatori di mercato, circa una ripresa dell’economia cinese. Questo pomeriggio sono attesi i dati sugli ordini all’industria. che offriranno una indicazione sull’andamento del travagliato settore manifatturiero.   

A pesare sulle borse concorre anche il petrolio, che è tornato a scendere per i timori di una frenata dell’economia.

All’esordio, l’indice Dow Jones scambia con un calo dello 0,50%; sulla stessa linea l’indice S&P-500, che retrocede dello 0,4% a 2.092 punti. In frazionale calo il Nasdaq 100 (-0,47%). Nel paniere S&P 500 i settori più penalizzati sono Industriali (-1,34%), Energia (-1%) e Finanziari (-0,90%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Coca Cola (+0,64%) e Home Depot (+0,60%).

La peggiore performance è quella di Goldman Sachs, che apre con un -1,90% sui segnali di un andamento negativo del business.

Calo deciso anche per JP Morgan, che segna un -1,91%.

Sotto pressione American Express, con un forte ribasso dell’1,07%.

Pensosa General Electric, con un calo frazionale dello 0,98%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street riavvia gli scambi in rosso