Wall Street resta in rosso e subisce il clima negativo dei mercati mondiali

(Teleborsa) – Wall Street prosegue le contrattazioni in rosso, risentendo ancora della performance negativa dell’UE sui timori della Brexit, ma anche della cautela che precede le decisioni della Fed sui tassi d’interesse: il FOMC inizia stasera e si concluderà domani. 

Intanto, sono arrivati alcuni dati macro confortanti, come quello sulle vendite al dettaglio, che ha sorpreso positivamente il mercato, pur in decelerazione. Bene anche i prezzi import-export, che sono cresciuti più del previsto, ed il dato sulle scorte e vendite all’industria.

A New York, il Dow Jones scambia con un calo dello 0,65%; sulla stessa linea l’indice S&P-500, che retrocede a 2.067 punti (-0,5%). In frazionale calo il Nasdaq 100 (-0,46%).

Risultato negativo a Wall Street per tutti i settori dell’S&P 500. In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si sono manifestati nei comparti Finanziari (-1,42%), Materiali (-1,37%) e Energia (-0,92%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, General Electric (+1,31%) e Wal-Mart (+0,71%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su American Express, che prosegue le contrattazioni a -4,05%.

In apnea Home Depot, che arretra del 2,18%.

Tonfo di Du Pont de Nemours, che mostra una caduta del 2,11%.

Calo deciso per JP Morgan, che segna un -1,72%.

Wall Street resta in rosso e subisce il clima negativo dei mercati mondiali
Wall Street resta in rosso e subisce il clima negativo dei mercati&nbs...