Wall Street resta concentrata sulle future mosse della Fed

(Teleborsa) – Timidamente positiva in avvio la borsa americana dopo la revisione del PIL USA del 2° trimestre. L’economia americana, in accelerazione meno di quanto previsto inizialmente, non sembra essere in difficoltà visto il notevole aumento dei consumi, sintomo dell’ottimismo sulla ripresa economica in atto.

A questo punto ci si aspetta un rialzo del costo denaro a breve, magari proprio entro il 2016. La parola passa ora al governatore della Fed, Janet Yellen, a Jackson Hole.

Diminuiscono invece i profitti delle aziende, per la quinta volta negli ultimi 6 trimestri.

Cresce l’attesa per un altro dato macro importante che verrà diffuso alle 16.00: la fiducia consumatori Università Michigan attesa a 90,6 punti dai 90,4 punti precedenti.

In avvio si registra un guadagno frazionale sul Dow Jones dello 0,29%; piccolo scatto in avanti per l’indice S&P-500, che arriva a 2.179 punti. Guadagni frazionali per il Nasdaq 100 (+0,43%), come l’S&P 100 (0,3%).

Al top tra i giganti di Wall Street, Cisco Systems (+0,87%), Intel (+0,66%), IBM (+0,66%) e 3M (+0,64%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Nike -0,79%.

Wall Street resta concentrata sulle future mosse della Fed