Wall Street resta alla finestra dubbiosa sulle trimestrali USA

(Teleborsa) – Wall Street resta tentennante al giro di boa, confermando scetticismo in merito ad alcune trimestrali USA, soprattutto quella della banca d’affari Citigroup, che non ha pienamente soddisfatto le attese quanto a fatturato. Migliori i conti di Goldman Sachs, che sono risultati sorprendenti. 

i I dati macro pubblicati oggi sono risultati nel complesso positivi: quello sull’inflazione è risultato in linea con le attese e quello sulla produzione è apparso positivo. Delude invece il dato dell’indice NAHB sulla fiducia del settore immobiliare.  convinto il mercato. 

Alla borsa di New York, l’indice Dow Jones scambia ancora poco sotto la parità (-0,19%), mentre lo S&P-500 lima lo 0,01% ed il Nasdaq 100 segna un +0,03%. In discesa a Wall Street tutti i comparti dell’S&P 500. Nel listino, i settori Energia (-0,56%), Telecomunicazioni (-0,54%) e Beni di consumo secondari (-0,50%) sono tra i più venduti.

Tra i protagonisti del Dow Jones, 3M (+1,02%), American Express (+0,94%), Travelers Company (+0,69%) e United Technologies (+0,55%).

La peggiore performance è quella di United Health, che flette del 2,65%.

Sotto pressione Exxon Mobil, con un forte ribasso dell’1,35%.

Soffre Nike, che evidenzia una perdita dell’1,10%.

Piccola perdita per Wal-Mart, che chiude con un -0,88%.

Wall Street resta alla finestra dubbiosa sulle trimestrali USA