Wall Street resta al palo su tensioni in Turchia

(Teleborsa) – Sosta intorno alla parità la Borsa di New York, con gli operatori concentrati sull’evolversi della situazione in Turchia dopo il fallito tentativo di golpe.

Entra nel vivo la stagione delle trimestrali negli Stati Uniti, con in calendario oggi Bank of America e Yahoo!.

A metà seduta il Dow Jones si attesta a 18.524 punti; rimane ai nastri di partenza anche l’indice S&P-500, che si posiziona a 2.165 punti. In frazionale progresso il Nasdaq 100 (+0,61%), come l’S&P 100 (0,2%).

Risultato positivo nel paniere S&P 500 per il settore Information Technology.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Goldman Sachs (+1,25%), Home Depot (+1,19%), Apple (+1,13%) e Microsoft (+0,80%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Merck, che continua la seduta con un -1,07%. Soffre United Health, che evidenzia una perdita dell’1,04%.Tentenna Chevron, con un modesto ribasso dello 0,81%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street resta al palo su tensioni in Turchia