Wall Street resta al palo in avvio di giornata

(Teleborsa) – Wall Street parte sottotono, meditando sui riflessi dei dati macro pubblicati oggi: il dato sui prezzi import-export segnala un’accelerazione delle dinamiche inflazionistiche e potrebbe influenzare le decisioni della Fed.  

Nell’agenda macro è rimasto il dato sulle scorte di greggio, che sarà pubblicato dall’EIA più tardi, mentre il petrolio WTI prosegue il movimento di recupero a 46,45 dollari (+1,24%).

Sul listino USA il Dow Jones lima lo 0,26%, mentre lo S&P-500 tiene a 2.394,9 punti. Sui livelli della vigilia il Nasdaq 100 (-0,07%).

Nell’S&P 500, buona la performance del comparto Energia sull’effetto greggio. In fondo alla classifica il settore dei Beni di consumo secondari, che riporta una flessione di -0,60%.

Unica tra le Blue Chip del Dow Jones a riportare un sensibile aumento è Chevron (+0,73%).

La peggiori performance è per Walt Disney, che cede il 2,93%.

Debole Intel, che registra una flessione dello 0,69%.

Wall Street resta al palo in avvio di giornata