Wall Street resta al palo. Focus su conti società e dati macro deludenti

(Teleborsa) – Wall Street si conferma incolore a metà giornata, proseguendo a cavallo della parità, anche dopo la chiusura debole dei mercati europei.

L’attenzione degli operatori è stata catalizzata dai conti trimestrali della Corporate America e da una serie di dati macro negativi: ordini beni durevoli deludenti, sussidi disoccupazione in crescita e compromessi di vendita case in calo.

A New York, il Dow Jones che si ferma a 20.985,25 punti; piatto anche lo S&P-500, con le quotazioni che si posizionano a 2.389,34 punti. In frazionale progresso il Nasdaq 100 (+0,47%).

Utilities (+0,69%), Beni di consumo secondari (+0,57%) e Information Technology (+0,46%) in buona luce sul listino S&P 500. Nel listino, i settori Energia (-1,35%), Telecomunicazioni (-0,85%) e Finanziario (-0,51%) sono tra i più venduti.

Tra i protagonisti del Dow Jones, Home Depot (+1,08%), Cisco Systems (+1,03%), Intel (+0,89%) e Boeing (+0,79%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Caterpillar, che prosegue le contrattazioni a -1,93%.

Scivola Du Pont de Nemours, con un netto svantaggio dell’1,19%.

In rosso Verizon Communication, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,07%.

Contrazione moderata per JP Morgan, che soffre un calo dello 0,97%.

Wall Street resta al palo. Focus su conti società e dati macro deludenti
Wall Street resta al palo. Focus su conti società e dati macro d...