Wall Street resta al palo

(Teleborsa) – Sosta intorno alla parità la Borsa di New York, con il Dow Jones che si attesta a 26.889 punti; sulla stessa linea, rimane ai nastri di partenza l’S&P-500 (New York), che si posiziona a 3.264 punti, in prossimità dei livelli precedenti.

Consolida i livelli della vigilia il Nasdaq 100 (-0,07%); sulla stessa linea, sulla parità l’S&P 100 (-0,01%).

Utilities (+1,34%), materiali (+0,73%) e sanitario (+0,71%) in buona luce sul listino S&P 500. Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori energia (-1,69%) e finanziario (-0,72%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Pfizer (+4,46%), McDonald’s (+2,89%), Coca Cola (+1,80%) e IBM (+1,50%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Goldman Sachs, che continua la seduta con -3,03%.

Crolla Exxon Mobil, con una flessione del 2,60%.

Spicca la prestazione negativa di JP Morgan, che scende dell’1,75%.

Chevron scende dell’1,24%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Bed Bath & Beyond (+3,61%), Intuitive Surgical (+2,92%), Ross Stores (+1,87%) e Paccar (+1,71%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Baidu, che prosegue le contrattazioni a -3,36%.

Vendite a piene mani su Texas Instruments, che soffre un decremento del 3,25%.

Pessima performance per Wynn Resorts, che registra un ribasso del 2,11%.

Calo deciso per Nxp Semiconductors N V, che segna un -1,84%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street resta al palo