Wall Street resta al palo

(Teleborsa) – Viaggia sulla parità per la Borsa di New York, in attesa di notizie sulle trattative commerciali USA-Cina e della diffusione dell’importante dato sul mercato del lavoro in calendario domani 6 dicembre 2019. L’indice Dow Jones si attesta a 27.649,78 punti; sulla stessa linea l’S&P-500 a 3.112,76 punti. Senza direzione il Nasdaq 100 (-0,07%), come l’S&P 100 (-0,1%).

Risultato positivo nel paniere S&P 500 per il settore materiali. Nel listino, le peggiori performance sono state quelle dei settori beni di consumo per l’ufficio (-0,65%) e energia (-0,51%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Nike (+1,45%) e Apple (+1,02%).

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su 3M -1,51%.

Contrazione moderata per Cisco Systems, che soffre un calo dello 0,89%.

Sottotono Home Depot che mostra una limatura dello 0,86%.

Deludente Boeing, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Biogen (+3,38%), Viacom (+3,24%), Mattel (+2,41%) e Tripadvisor (+1,58%).

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Alexion Pharmaceuticals -7,22%.

In apnea Akamai Technologies, che arretra del 2,28%.

Tonfo di Bed Bath & Beyond, che mostra una caduta del 2,16%.

Spicca la prestazione negativa di Netflix, che scende dell’1,47%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street resta al palo