Wall Street resta al palo

(Teleborsa) – Prosegue al ribasso la borsa di Wall Street con gli investitori preoccupati dopo il flop del neoeletto Presidente americano Donald Trump, alla sua prima “battaglia” a Capitol Hill.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones si attesta a 20.559,9 punti; sulla stessa linea, incolore lo S&P-500, che continua la seduta a 2.343,98 punti, sui livelli della vigilia. In moderato rialzo il Nasdaq 100 (+0,26%); pressoché invariato lo S&P 100 (-0,07%).

In buona evidenza nell’S&P 500 il comparto Sanitario. Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori Telecomunicazioni (-0,79%), Utilities (-0,54%) e Finanziario (-0,53%).

Al top tra i giganti di Wall Street, Du Pont de Nemours (+1,37%), Intel (+0,85%) e Pfizer (+0,65%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Chevron, che continua la seduta con -1,29%.

In rosso Verizon Communication, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,21%.

Spicca la prestazione negativa di General Electric, che scende dell’1,19%.

Fiacca Goldman Sachs, che mostra un piccolo decremento dello 0,88%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street resta al palo