Wall Street recupera con il rialzo del greggio. Effetto Apple sul Nasdaq

(Teleborsa) – Indici statunitensi contrastati attorno alla metà seduta, che da una parte beneficiano del recupero dei prezzi del greggio, dopo la pubblicazione dei dati sulle scorte settimanali, mentre il nervosismo sale tra gli investitori che attendono di conoscere le decisioni di politica monetaria della Fed. 

Il comitato di politica monetaria, della banca centrale statunitense, ha ormai riposto la sua veste di colomba, per lasciar spazio ai “falchi”, anche se con moderazione. Il primo rialzo dei tassi dal 2006, è avvenuto lo scorso dicembre, quando il quadro internazionale era caratterizzato da una relativa tranquillità, ma oggi la situazione appare molto cambiata e, l’outlook è più incerto.

Il Dow Jones è sostanzialmente stabile e si posiziona su 16.166 punti, mentre, al contrario, l’Indice S&P-500 procede a piccoli passi, avanzando a 1.909 punti. In ribasso il Nasdaq 100 (-0,75%) che paga dazio ai risultati deludenti di Apple. Il colosso di Cupertino ha chiuso il trimestre con numeri da capogiro, mettendo nuovamente a segno utili e ricavi record, ma le previsioni sui ricavi sono state inferiori alle attese degli analisti.

Sul fronte macroeconomico, il dato sulle vendite di case nuove, a dicembre, ha mostrato un anno positivo per il mercato immobiliare, il migliore dal 2007, ovvero da prima della crisi finanziaria.

In luce sul listino nordamericano S&P 500 i comparti Telecomunicazioni (+1,31%), Energia (+1,23%) e Beni di consumo primario (+1,06%). In fondo alla classifica, sensibili ribassi si sono manifestati nel comparto Information Technology, che ha riportato una flessione di -0,92%.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Boeing, si muove in deciso ribasso (-7,65%) dopo aver annunciato una trimestrale debole.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street recupera con il rialzo del greggio. Effetto Apple sul Nasd...