Wall Street prudente, occhi su Fed e trimestrali

(Teleborsa) – Partenza prudente per la borsa di Wall Street con gli investitori cauti in vista di una settimana particolarmente intensa, sia sul fronte delle trimestrali sia delle banche centrali. Domani e mercoledì ci sarà il meeting del Federal Open Market Committee della Federal Reserve.

Sul versante macroeconomico, a marzo, gli ordini di beni durevolinegli Stati Uniti sono cresciuti, ma molto meno delle attese degli analisti.

Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones sale dello 0,23% a 34.120 punti; sulla stessa linea, l’S&P-500 procede a piccoli passi, avanzando a 4.191 punti. Senza direzione il Nasdaq 100 (+0,03%); come pure, pressoché invariato l’S&P 100 (+0,18%).

Apprezzabile rialzo nell’S&P 500 per i comparti finanziario (+0,96%), beni industriali (+0,77%) e beni di consumo secondari (+0,63%). In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto beni di consumo per l’ufficio, che riporta una flessione di -0,69%.


Tra le migliori Blue Chip
del Dow Jones, American Express (+2,31%), Boeing (+1,60%), Goldman Sachs (+1,44%) e JP Morgan (+1,23%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Intel, che ottiene -0,97%.

Discesa modesta per Walgreens Boots Alliance, che cede un piccolo -0,95%.

Pensosa Procter & Gamble, con un calo frazionale dello 0,90%.

Tentenna Wal-Mart, con un modesto ribasso dello 0,85%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Western Digital (+4,19%), Seagate Technology (+2,87%), American Airlines (+2,44%) e Wynn Resorts (+2,43%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Baidu, che continua la seduta con -1,99%.

Scivola Monster Beverage, con un netto svantaggio dell’1,77%.

In rosso Moderna, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,76%.

Spicca la prestazione negativa di Intuitive Surgical, che scende dell’1,29%.

Mercoledì 28/04/2021
16:30 USA: Scorte petrolio, settimanale (preced. 594K barili).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street prudente, occhi su Fed e trimestrali