Wall Street prudente in attesa della Fed

(Teleborsa) – Continua senza slancio la giornata della borsa americana. Gli investitori rimangono in attesa del meeting del FOMC.

Il comitato di politica monetaria della Federal Reserve si prepara a decidere in materia di tassi d’interesse ma i riflettori sono puntati sulle indicazioni di politica monetaria.

Intanto, continua l’escalation di tensione internazionale con il Presidente Donald Trump che intervenendo a New York davanti la 72° Assemblea Generale delle Nazioni Unite, ha dichiarato “se la Corea del Nord attacca la distruggeremo.

Dal fronte macro il deficit delle partite correnti è cresciuto oltre le attese nel secondo trimestre e segnali contrastanti giungono dal mercato edilizio ad agosto.

Tra gli indici a stelle e strisce, il Dow Jones mette a segno un +0,28%, mentre, al contrario, rimane ai nastri di partenza lo S&P-500, che si ferma a 2.507,12 punti, in prossimità dei livelli precedenti. Sui livelli della vigilia il Nasdaq 100 (+0,17%).

Al top tra i giganti di Wall Street, Verizon Communication (+2,15%), Du Pont de Nemours (+1,63%), American Express (+1,43%) e Procter & Gamble (+1,35%). I più forti ribassi, invece, si sono verificati su United Health, che ha archiviato la seduta a -2,81%.

Calo deciso per General Electric, che segna un -1,48%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano T-Mobile Us (+5,02%), Wynn Resorts (+1,93%), Micron Technology (+1,64%) e Hasbro (+1,60%). I più forti ribassi, invece, si abbattono su O’Reilly Automotive che mostra -3,61%.

Sensibili perdite per American Airlines, in calo del 2,54%.

In apnea Tesla Motors, che arretra del 2,42% dopo che gli analisti di Jefferies hanno avviato la copertura sul titolo con raccomandazione “underperform” e target price a 280 dollari.

Sotto pressione Henry Schein, con un forte ribasso dell’1,90%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street prudente in attesa della Fed