Wall Street prosegue incerta, bene i retail per la casa

(Teleborsa) – La borsa di Wall Street prosegue con cautela confermando la prudenza registrata in avvio e che regna sul sentiment degli investitori. Qualche spunto positivo sui titoli retail per la casa controbilancia la debolezza degli assicurativi, penalizzati dall’uragano Harvey ora declassato a tempesta, mentre gli addetti ai lavori stanno cercando di capire quale impatto avrà sull’economia statunitense. 

Sul fronte macroeconomico, sono cresciute più del previsto le scorte di magazzino, nel mese di luglio, mentre ha deluso il deficit commerciale con un aumento inatteso. 

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones si attesta sui valori della vigilia a 21.795,95 punti; sulla stessa linea, rimane ai nastri di partenza lo S&P-500, che si posiziona a 2.441,97 punti, in prossimità dei livelli precedenti. In moderato rialzo il Nasdaq 100 (+0,24%); senza direzione lo S&P 100 (+0,03%).

Si distingue nel paniere S&P 500 il settore Sanitario. Tra i più negativi della lista dell’S&P 500, troviamo i comparti Energia (-0,79%) e Finanziario (-0,58%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Home Depot (+1,11%), Apple (+0,84%), United Health (+0,73%) e Merck & Co (+0,63%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Travelers Company, che continua la seduta con -2,60%. 
Sotto pressione Goldman Sachs, che accusa un calo dell’1,22%. Discesa modesta per Wal-Mart, che cede un piccolo -0,79%. 
Pensosa Chevron, con un calo frazionale dello 0,67%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Biogen (+2,96%), Gilead Sciences (+2,53%), Illumina (+2,44%) e Micron Technology (+2,11%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Expedia, che continua la seduta con -4,24% dopo l’abbandono del CEO per trasferirsi in Uber.

Wall Street prosegue incerta, bene i retail per la casa