Wall Street procede sulla strada degli acquisti

(Teleborsa) – Wall Street continua la seduta così com’era iniziata in frazionale rialzo.

Dal fronte macro, il PMI manifatturiero e servizi di febbraio è aumentato oltre le attese, mentre delude il dato sulla vendita delle case esistenti di gennaio.

Riflettori puntati sulle Minute del FOMC, il braccio operativo della banca centrale statunitense, che saranno pubblicate in serata. Gli investitori guardano con attenzione ai verbali da cui potrebbe trapelare l’intenzione della Banca Centrale americana di alzare i tassi alla luce degli ultimi indicatori economici che hanno mostrato un rafforzamento dell’economia a stelle e strisce. Un’ipotesi che è stata avallata da Patrick Harker, Presidente della Federal Reserve di Philadelphia chepensa che per il 2018, ci saranno almeno due rialzi dei tassi.

Tra gli indici americani, il Dow Jones sale dello 0,63%. Sulla stessa linea lo S&P-500 che avanza dello 0,67%. Fa meglio il Nasdaq 100 (+0,90%).

In luce sul listino nordamericano S&P 500 i comparti Industriale (+1,27%), Finanziario (+1,16%) e Materiali (+0,87%). Il settore Telecomunicazioni, con il suo -0,64%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra i protagonisti del Dow Jones, United Technologies (+2,82%), McDonald’s (+1,90%), JP Morgan (+1,78%) e Boeing (+1,39%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Wal-Mart, che continua la seduta con -2,36%.

Soffre General Electric, che evidenzia una perdita dell’1,15%.

Preda dei venditori Home Depot, con un decremento dello 0,88%.

Discesa per Verizon Communication, che cede lo 0,89%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Verisk Analytics (+3,49%), American Airlines (+3,48%), Jd.Com (+2,81%) e Baidu (+2,47%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Dish Network, che continua la seduta con -1,75%.

Si concentrano le vendite su Walgreens Boots Alliance, che soffre un calo dell’1,57%.

Venduta Nvidia che registra un ribasso dell’1,71%.

Giornata no per Lam Research che mostra una perdita dell’1,38%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street procede sulla strada degli acquisti