Wall Street procede sulla parità

(Teleborsa) – Wall Street  sosta ancora intorno ai livello di parità con il Dow Jones che si attesta a 17.898 punti; sulla stessa linea, rimane ai nastri di partenza l’indice S&P-500, che si posiziona a 2.099 punti, in prossimità dei livelli precedenti. Pressoché invariato il Nasdaq 100 (+0,18%).

E’ la Brexit a lasciare il campo aperto alle preoccupazioni per i suoi effetti sull’economia globale. Paure che sono state evidenziate anche dalla Federal Reserve, nei verbali dell’ultima riunione di politica monetaria e anche nei verbali dell’ultima riunione della BCE .
Risultato positivo nel paniere S&P 500 per il settore Materiali. In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si sono manifestati nei comparti Utilities (-1,53%), Telecomunicazioni (-1,28%) e Energia (-0,42%).

Al top tra i giganti di Wall Street, Du Pont de Nemours (+0,95%), Intel (+0,76%), Visa (+0,74%) e General Electric (+0,71%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Verizon Communication, che continua la seduta con -1,29%.

Soffre Chevron, che evidenzia una perdita dell’1,13%.

Calo deciso per Merck, che segna un -1,15%.

Discesa modesta per Travelers Company, che cede un piccolo -0,9%.

Wall Street procede sulla parità