Wall Street procede a piccoli passi nonostante il rally dei titoli oil

(Teleborsa) – Wall Street conferma un andatura modesta, al rientro dopo il lungo weekend festivo del Labor Day. A sostenere la borsa americana concorre il recente rally del greggio, che ha portato le quotazioni del WTI a 44,5 dollari (+0,1%).

A sostenere il buonumore concorre anche una serie di novità sul fronte del M&A, che vedono in primo piano alcuni colossi della Silicon Valley. 

Sul fronte macro, reazione moderata sul deludente dato dell’ISM non manifatturiero, che conferma una frenata del settore dei servizi. 

Alla Borsa di New York, l’indice Dow Jones sale di appena uno 0,14%, mentre l’indice S&P-500 prosegue la seduta in vantaggio dello 0,15%. Guadagni frazionali anche per il Nasdaq 100 (+0,4%).

Nell’S&P 500, buona la performance dei comparti Energia (+1,31%), Telecomunicazioni (+1,17%) e Utilities (+1,03%). Tra i più negativi della lista del paniere S&P 500, troviamo i comparti Industriale (-0,52%) e Finanziario (-0,44%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Verizon Communication (+1,63%) e Boeing (+1,26%).

In denaro i titoli oil come Chevron (+1,42%) ed Exxon Mobil (+1,21%).

Le peggiore performance è quella di General Electric, che che l’1,33%.

Tentenna United Technologies, con un modesto ribasso dello 0,85%.

Discesa modesta per Nike, che cede un piccolo -0,84%.

Pensosa Home Depot, con un calo frazionale dello 0,84%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street procede a piccoli passi nonostante il rally dei titoli oil