Wall Street positiva nonostante la Fed

(Teleborsa) – Prosegue all’insegna degli acquisti l’ultima seduta della settimana per la borsa di Wall Street, dove il tema dominante rimane quello delle aspettative di un rialzo dei tassi USA a giugno, rilanciate dai toni restrittivi emersi dalle minute dell’ultimo meeting Fed.

Sul fronte macroeconomico è povera l’agenda: è stato diffuso soltanto un aggiornamento sul mercato immobiliare, con il dato sulle vendite delle case esistenti, ad aprile che ha evidenziato un aumento per il secondo mese consecutivo. 

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones, avanza a 17.545 punti, interrompendo la serie di tre ribassi consecutivi, iniziata martedì scorso; sulla stessa linea, l’Indice S&P-500 continua la giornata in aumento dello 0,78%. In rialzo il Nasdaq 100 (+1,4%), come l’S&P 100 (0,8%).

In buona evidenza nell’S&P 500 i comparti Information Technology (+1,47%), Sanitario (+1,01%) e Finanziari (+0,89%).

Tra i protagonisti del Dow Jones, Cisco Systems (+2,09%), Intel (+2,07%), American Express (+2,01%) e Travelers Company (+1,84%). I più forti ribassi, invece, si verificano su McDonald’s, che continua la seduta con -1,62%. Scivola Nike, con un netto svantaggio dell’1,16%. Pensosa Exxon Mobil, con un calo frazionale dello 0,55%. Tentenna Coca Cola, con un modesto ribasso dello 0,54%.

In calo anche Campbell Soup (-6,31%) penalizzata da vendite trimestrali inferiori alle aspettative. Venduta inoltre Deere & Co (-4,85%) dopo profitti trimestrali in flessione e il taglio delle stime di utile.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street positiva nonostante la Fed