Wall Street positiva grazie alle trimestrali, il petrolio torna a salire

(Teleborsa) – Gli acquisti si riaffacciano sulla piazza di Wall Street, incuranti della nuova caduta dei prezzi del petrolio, galvanizzata dai risultati societari, mentre è entrata nel vivo la stagione delle trimestrali. 

Le quotazioni di greggio, sono tornate a scendere, dopo il recente rally innescato dal maxi sciopero dei lavoratori petroliferi del Kuwait, che aveva cancellato gli effetti prodotti dall’esito deludente del vertice OPEC di Doha. Tuttavia, il dato sulle scorte settimanali di prodotti petroliferi, negli USA, ha ridato slancio ai prezzi petroliferi: il Light crude scambia a 43,89 dollari al barile, in aumento di 6 punti percentuali, mentre il Brent guadagna il 3,54% a 45,59 dollari. 

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones segna un rialzo dello 0,43%, continuando la scia rialzista evidenziata da tre guadagni consecutivi, innescata lunedì scorso; sulla stessa linea, l’Indice S&P-500 procede a piccoli passi, avanzando a 2.106 punti. Guadagni frazionali per il Nasdaq 100 (+0,36%), come l’S&P 100 (0,3%).
 
Sul fronte macro, le vendite di case esistenti sono tornate a crescere, a marzo, dopo la brusca battuta d’arresto precedente, complici i bassi tassi della Fed. Le richieste di mutui per l’acquisto di case nuove è sceso dell’1%. Secondo quanto reso noto dall’associazione del settore, il volume totale delle richieste è salito su base settimanale dell’1,3% dopo il +10% precedente.

Nel pieno della stagione delle trimestrali, crolla il titolo Coca-Cola che ha accusato una contrazione di utili e ricavi complice il dollaro forte. Denaro su Yahoo! (+4,56%) che ha riportato risultati del trimestre poco sopra le attese. Tonica Intel (+1,34%) che ha tagliato 12.000 posti di lavoro nel mondo e la trimestrale ha battuto le attese.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street positiva grazie alle trimestrali, il petrolio torna a sali...