Wall Street poco mossa in vista del Memorial Day

(Teleborsa) – Indici statunitensi contrastati a metà seduta, in una sessione caratterizzata da volumi al di sotto della media in vista del lungo week-end. Lunedì Wall Street resterà infatti chiusa per il Memorial Day.

A zavorrare la Borsa più grande del mondo sono soprattutto le vendite sugli energetici in scia al forte calo del petrolio. Oggi il Ministro dell’Energia dell’Arabia Saudita ha dichiarato che OPEC e Russia stanno valutando un incremento della produzione di oro nero per riequilibrarne le quotazioni.

Dal fronte macro, gli ordini di beni durevoli sono scesi oltre le attese mentre la fiducia dei consumatori redatta dall’Università del Michigan è stata rivista al ribasso.

Restano sullo sfondo le rinnovate tensioni geopolitiche dopo la decisione dell’Amministrazione Trump di annullare il summit USA-Corea del Nord. Oggi, tuttavia, il Presidente americano ha fatto un parziale dietrofront dichiarando che il vertice potrebbe svolgersi.

Il Dow Jones segna un calo dello 0,30%. Limature anche per l’S&P-500 mentre il Nasdaq 100 viaggia in controtrend (+0,16%) grazie agli acquisti sui tecnologici, in particolare sui produttori di semiconduttori.

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Intel (+0,87%), McDonald’s (+0,72%) e United Health (+0,70%).

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Chevron, che lascia sul parterre il 3,79% e Exxon Mobil che arretra del 2,12%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, American Airlines (+2,89%), Netease (+2,77%), Incyte (+2,57%) e Broadcom (+2,52%).

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Ross Stores -7,14%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street poco mossa in vista del Memorial Day