Wall Street poco mossa al giro di boa

(Teleborsa) – Indici statunitensi poco mossi, mentre il mercato resta in attesa del voto sulla riforma sanitaria al Congresso negli USA, dopo il rinvio deciso ieri.

La vicenda è considerata barometro delle future politiche dell’amministrazione Trump. Servirà, infatti, agli investitori a testare la capacità del Presidente americano di tener fede alle promesse fatte in campagna elettorale, come tagli alle imposte e spesa in infrastrutture.

Prima dell’avvio del mercato, è stata diffusa la statistica sugli ordini di beni durevoli di febbraio, cresciuti a un ritmo più rapido rispetto alle stime, grazie alla domanda di aerei civili. Il settore manifatturiero e quello dei servizi, invece, hanno registrato una frenata a marzo. 

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,14%; sulla stessa linea, resta piatto lo S&P-500, con le quotazioni che si posizionano a 2.346,7 punti. Leggermente positivo il Nasdaq 100 (+0,32%); sulla parità lo S&P 100 (-0,04%).

Risultato positivo nel paniere S&P 500 per il settore Utilities. In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto Materiali, che riporta una flessione di -0,64%.

Al top tra i giganti di Wall Street, Nike (+1,47%), American Express (+0,71%) e Visa (+0,54%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Goldman Sachs, che continua la seduta con -1,10%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street poco mossa al giro di boa