Wall Street passa in negativo con i finanziari

(Teleborsa) – Wall Street cambia passo dopo un avvio in verde. La Borsa più grande del mondo viaggia ora in territorio negativo, zavorrata principalmente dal comparto finanziario. 

Oggi JP MorganCitigroup e Wells Fargo hanno alzato il velo sul bilancio rivelando risultati generalmente al di sopra delle attese degli analisti. Nonostante ciò JP Morgan e Wells Fargo perdono molto terreno, con gli investitori che stanno riflettendo su alcuni aspetti dei rispettivi bilanci.

Secondo gli analisti questa nuova stagione delle trimestrali dovrebbe confermare il positivo stato di salute della Corporate America e allo stesso tempo rivelare un forte incremento degli utili grazie alla riforma fiscale approvata dal Congresso a fine anno. Le aspettative degli investitori sono dunque elevate, cosa che potrebbe giustificare la reazione negativa del mercato.

Di un certo peso anche i mai sopiti timori per una guerra commerciale e le recenti tensioni tra Stati Uniti e Russiasulla questione siriana, che hanno fatto precipitare la fiducia dei consumatori americani.

Il Dow Jones mostra ora un leggero calo dello 0,36%, l’S&P-500 lima lo 0,22%. Debole anche il Nasdaq 100.

Al top tra i giganti di Wall Street, General Electric (+2,28%), Coca Cola (+1,23%), Exxon Mobil (+1,02%) e Chevron (+0,96%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su JP Morgan, che lascia sul parterre il 3,03%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Broadcom (+3,31%) e Tesla Motors (+1,88%), quest’ultima grazie ad un tweet di Musk. 

I più forti ribassi, invece, si verificano su Mylan, che cede il 3,22%.

Wall Street passa in negativo con i finanziari