Wall Street passa in negativo

(Teleborsa) – Scambi in ribasso a Wall Street dopo un avvio positivo, con gli investitori ottimisti sul fatto che sarà evitato lo shutdown. Sul fronte macro, hanno deluso i dati sui sussidi settimanali alla disoccupazione negli Stati Uniti, tuttavia allontanano almeno un po’ i timori sul tapering da parte della Federal Reserve.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones accusa una discesa dell’1,31%; sulla stessa linea, giornata negativa per l’S&P-500, che continua la seduta a 4.325 punti, in calo dello 0,80%. Pressoché invariato il Nasdaq 100 (-0,16%); in ribasso l’S&P 100 (-0,73%).

Forte nervosismo e perdite generalizzate nell’S&P 500 su tutti i settori, senza esclusione alcuna. Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori beni di consumo per l’ufficio (-1,43%), beni industriali (-1,37%) e finanziario (-1,30%).

Unica tra le Blue Chip del Dow Jones a riportare un sensibile aumento è Merck (+0,57%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Walgreens Boots Alliance, che ottiene -2,63%.

In caduta libera Home Depot, che affonda del 2,43%.

Pesante United Health, che segna una discesa di ben -2,23 punti percentuali.

Seduta drammatica per Boeing, che crolla del 2,21%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Paychex (+5,22%), Electronic Arts (+3,87%), Xilinx (+2,72%) e Netflix (+2,46%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Bed Bath & Beyond, che prosegue le contrattazioni a -23,57%.

Sensibili perdite per Ross Stores, in calo del 5,44%.

In apnea Dollar Tree, che arretra del 5,25%.

Tonfo di Mattel, che mostra una caduta del 3,21%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street passa in negativo