Wall Street passa in negativo

(Teleborsa) – Si deteriora il sentiment degli investitori a Wall Street che indietreggia un po’ rispetto a un avvio più tonico. Sullo sfondo restano i timori, seppur nelle ultime ore alleggeriti, relativamente a una guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti.

Domina dunque il nervosismo e la cautela tra gli addetti ai lavori: nel lungo periodo il trend resta positivo, ma i mercati stanno testando un importante livello con lo S&P 500 in area 2600. 

Sul fronte macro, buone notizie dal mercato immobiliare negli Stati Uniti, dove sono tornati a salire i prezzi delle case. Cala, invece, il sentiment dei consumatori statunitensi. 

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones sale dello 0,24% a 24.260,22 punti, mentre, al contrario, resta piatto lo S&P-500, con le quotazioni che si posizionano a 2.657,98 punti. Senza direzione il Nasdaq 100 (-0,13%), come l’S&P 100.

In buona evidenza nell’S&P 500 il comparto Utilities.

Al top tra i giganti di Wall Street, General Electric (+4,46%), Nike (+1,43%), Dowdupont (+0,78%) e United Health (+0,64%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Wal-Mart, che ottiene -0,54%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Wynn Resorts (+3,10%), Mercadolibre (+1,62%), Broadcom (+1,44%) e Baidu (+1,24%).

Wall Street passa in negativo