Wall Street parte tonica nonostante dato debole inflazione

(Teleborsa) – Wall Street avvia un’altra seduta su toni positivi, ancora una volta beneficiando dell’andamento positivo dei colloqui USA-Cina sul commercio. Il dato sull’inflazione, che conferma una frenata ai minimi da un anno e mezzo, sembra per ora esser stato ben digerito dal mercato.

Più tardi, usciranno le consuete statistiche sulle scorte di greggio, mentre il petrolio tira la volata (+1,5%) sull’onda di un taglio OPEC più ampio del previsto.

L’indice Dow Jones sale dello 0,69%; sulla stessa linea lo S&P-500 fa un piccolo salto in avanti dello 0,55%, portandosi a 2.759,96 punti. Poco sopra la parità il Nasdaq 100 (+0,62%), come l’S&P 100 (1,4%).

In buona evidenza nell’S&P 500 i comparti energia (+1,19%), finanziario (+0,95%) e informatica (+0,73%).

Tra i protagonisti del Dow Jones, Goldman Sachs (+1,99%), Visa (+1,75%), American Express (+1,26%) e Travelers Company (+1,22%).

Tra i best performers del Nasdaq 100, Activision Blizzard (+5,47%), Marriott International (+3,78%), Jd.Com Inc Spon Each Repr (+3,48%) e Western Digital (+2,70%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Hunt(J.B.)Transport Serv, che prosegue le contrattazioni a -1,98%.

Si concentrano le vendite su Netflix, che soffre un calo dell’1,24%.

Vendite su Lululemon Athletica, che registra un ribasso dell’1,21%.

Seduta negativa per Tesla Motors, che mostra una perdita dell’1,06%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street parte tonica nonostante dato debole inflazione