Wall Street parte tentennante nonostante i dati positivi sul lavoro

(Teleborsa) – Wall Street avvia gli scambi in leggero ribasso, come ampiamente previsto, risentendo del nuovo calo del prezzo del petrolio. Il sentiment del mercato resta ancora condizionato da una grande incertezza, lasciando gli operatori preda dei contrastanti movimento dei mercati delle commodities. 
 
Occhi puntati sul Beige Book della Fed in calendario stasera, per capire se le condizioni economiche degli Stati Uniti abbiano subito un peggioramento, in vista dell’appuntamento con il FOMC di metà mese. Frattanto, il dato di ADP sull’occupazione nel settore privato ha evidenziato ancora un aumento superiore alle attese dei posti di lavoro, confermando la situazione favorevole del mercato del lavoro. 

L’indice Dow Jones in avvio lima lo 0,26%; sulla stessa linea l’indice S&P-500, che retrocede dello 0,13%. Senza direzione il Nasdaq 100 (-0,04%).

Fra i peggiori nell’S&P 500 vi sono i comparti Utilities (-1,33%), Telecomunicazioni (-0,58%) e Beni di consumo primario (-0,54%).

Tutte le Blue Chip del Dow Jones perdono terreno a Wall Street. Le più forti vendite si manifestano su Nike, che prosegue le contrattazioni a -0,89%.

Giornata fiacca per Du Pont de Nemours, che archivia la seduta con un calo dello 0,81%.

Piccola perdita per IBM, che chiude con un -0,64%.

Tentenna Chevron, che cede lo 0,60%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street parte tentennante nonostante i dati positivi sul lavoro