Wall Street parte sottotono in attesa dei dati sulla manifattura

(Teleborsa) – Wall Street avvia gli scambi a cavallo della parità e con volumi un po’ ridotti, dato il clima già festivo di questo 1° agosto. L’attenzione è puntata sull’agenda macro, in attesa dei dati sul settore manifatturiero (PMI ed ISM). 

Riflettori anche sulla Corporate America, dopo la fusione annunciata fra Tesla e SolarCity, e sul petrolio, che sosta ai minimi degli ultimi tre mesi. 

Alla Borsa di New York, l’indice Dow Jones lima lo 0,16%, mentre l’indice S&P-500 cede lo 0,14% a 2.170. Sulla parità il Nasdaq 100 (+0,01%). In discesa a Wall Street tutti i comparti dell’S&P 500. In fondo alla classificai titoli dell’Energia, che riporta una flessione dell’1,31% a causa della caduta delle quotazioni del greggio. 

Tra i protagonisti del Dow Jones, Pfizer (+0,67%) e United Health (+0,58%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Exxon Mobil, che apre la seduta con -1,44%, anche a causa del taglio del target price operato da UBS a 86 da 90 dollari.

Calo deciso anche per Chevron, che segna un -1,05%.

Tentenna Caterpillar, con un modesto ribasso dello 0,92%.

Wall Street parte sottotono in attesa dei dati sulla manifattura