Wall Street parte sottotono e sconta ancora i “capricci” del greggio

(Teleborsa) – Partenza debole per Wall Street, in scia alla correzione approntata dai mercati europei, dopo il rally della vigilia. In realtà, gli operatori sottolineano che la performance brillante di ieri non ha cancellato tutti i fattori negativi che hanno pesato sulle borse in questo primo scorcio d’anno – il crollo del petrolio ed il rallentamento dell’economia mondiale – confermate anche dalle esitazioni della Fed a rialzare i tassi.

Sono in agenda questo pomeriggio una serie di dati macro: le vendite di case esistenti, l’indice FED di Richmond e la fiducia dei consumatori. Nel frattempo, l’indice S&P Case Shiller sui prezzi delle abitazioni ha segnalato una battuta d’arresto. 

Sul fronte Corporate, in agenda una serie di risultati come quelli di Macy’s, Home Depot e Del Monte. 

L’indice Dow Jones ha aperto in calo dello 0,39%; sulla stessa linea l’Indice S&P-500, che avvia la giornata in ribasso dello 0,49% ed il Nasdaq 100 che perde lo 0,47%.

La sola Blue Chip del Dow Jones in sostanziale aumento è Home Depot , che vanta un rialzo del 2,39% dopo i solidi risultati.

Le peggiori performance, invece, si registrano per JP Morgan, che scivola dell’1,64%, Chevron, che accusa un calo dell’1,25% e Caterpillar, che mostra uno svantaggio dell’1,20%.

In rosso Du Pont de Nemours, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,06%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street parte sottotono e sconta ancora i “capricci” d...