Wall Street parte sottotono. Atteso il dato sull’immobiliare

(Teleborsa) – Prevale la cautela a Wall Street in avvio di seduta, così come nel resto del mondo, dove le borse europee proseguono incerte le contrattazioni. A minare la fiducia dei mercati concorre l’ultimo attentato a Bruxelles rivendicato dall’ISIS.

Anche la correzione al ribasso del petrolio sta pesando oggi sulle borse, con il WTI che scambia sotto i 41 dollari al barile. Si attendono oggi i dati settimanali sulle scorte del greggio e, prima ancora, quelli sulle vendite di nuove case.

Nel frattempo, il Dow Jones ha avviato la seduta con un leggero calo dello 0,23%, mentre l’indice S&P-500 apre la giornata a 2.050 punti (-0,09%). In rosso il Nasdaq 100 (-0,20%).

In discesa a Wall Street tutti i comparti dell’S&P 500. In fondo alla classifica il comparto Materie prime, che riporta una flessione dello 0,81%.

Unica tra le Blue Chip del Dow Jones a riportare un aumento è Merck (+0,49%).

Fra i più forti ribassi si segnala Nike, che apre la seduta con -4,72%.

Tentenna Caterpillar, con un modesto ribasso dello 0,87%.

Giornata fiacca per Chevron, con un calo dello 0,96%.

Piccola perdita per Intel, che segna un -0,71%.

Wall Street parte sottotono. Atteso il dato sull’immobiliare