Wall Street parte piatta alla vigilia dei dati sul lavoro

(Teleborsa) – Come previsto Wall Street apre i battenti sulla parità, confermando una grande prudenza  alla vigilia della pubblicazione del Job Report, che completerà domani il quadro del mercato del lavoro americano.

Intanto, i sussidi sono saliti più delle attese di 11 mila unità a 276 mila., mentre il rapporto di Challenger sui licenziamenti ha evidenziato un robusto calo dei tagli di posti di lavoro. Fra poco arriverà anche l’ultimi dato della giornata: il PMI di Chicago.   

Frattanto, il mercato prosegue il sell-off vendendo soprattutto i titoli dell’energia, di riflesso al “rientro” delle quotazioni del greggio: il WTI scambia a  38,04 dollari al barile (-0,7%).

L’indice Dow Jones apre in modesto rialzo a 17.735 punti (+0,1%); senza spunti l’indice S&P-500, che rimane a 2.064 punti. Stessa impostazione per il Nasdaq 100 (-0,02%).

Performance negativa a Wall Street per tutti i settori dell’S&P 500.

Al top tra i giganti di Wall Street c’è IBM che guadagna l’1%.

In moderato rialzo anche Travelers Company (+0,89%) e Walt Disney (+0,64%).

Le più forti vendite si registrano su Merck, che apre le contrattazioni a -0,68% e Boeing, che cede un -0,54%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street parte piatta alla vigilia dei dati sul lavoro