Wall Street parte incerta in risposta ai dati macro

(Teleborsa) – Wall Street avvia le contrattazioni sottotono, in una giornata cruciale per la presenza di alcuni dati macro rilevanti.

In particolare, il dato sull’inflazione è risultato sotto le attese, allentando i timori di una stretta più decisa della politica monetaria della Fed. Anche le vendite al dettaglio non hanno dato segnali di surriscaldamento dell’economia, risultando inferiori al consensus. Fra poco arriveranno anche i dati sulle vendite e scorte all’industria e la fiducia dell’Università del Michigan. 

A New York, il Dow Jones è sostanzialmente stabile e si posiziona su 20.879,71 punti. Perde terreno anche lo S&P-500, che lima lo 0,1% a 2.390,16 punti. Pressoché invariato il Nasdaq 100 (+0,09%).

Andamento negativo negli States su tutti i comparti dell’S&P 500. Tra i più negativi della lista del paniere S&P 500, troviamo i comparti Finanziario (-0,67%) e Industriale (-0,49%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Apple (+1,12%) e McDonald’s (+0,53%).

La peggiore è General Electric, che apre la seduta con un -1,86%.

Contrazione moderata per Cisco Systems, che soffre un calo dello 0,97%.

Sottotono Merck & Co che mostra una limatura dello 0,74%.

Dimessa JP Morgan, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street parte incerta in risposta ai dati macro