Wall Street parte debole con il greggio di nuovo giù

(Teleborsa) – La borsa di Wall Street avvia la settimana all’insegna della debolezza con il mercato ancora una volta penalizzato dalla caduta dei prezzi del greggio. Sul fronte macroeconomico, è povera l’agenda, che prevede la diffusione soltanto dell’aggiornamento dell’Indice Fed di Dallas che misura l’andamento del settore manifatturiero nel Distretto di Dallas.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones, scambia con un calo dello 0,31% mentre, al contrario, incolore l’indice S&P-500, che continua la seduta a 1.903 punti, sui livelli della vigilia. In netto miglioramento il Nasdaq 100 (+2,83%); pressoché invariato lo S&P 100 (-0,17%).

L’attenzione degli investitori si concentra sul FOMC che inizia domani e terminerà mercoledì con l’annuncio sui tassi di interesse. 

Intanto prosegue la stagione delle trimestrali, oggi sono attesi i conti di McDonald’s, mentre sul fronte societario attenzione al titolo Twitter che ha annunciato l’uscita dal management di ben quattro dirigenti.

Negli Stati Uniti c’è ancora voglia di M&A: Johnson Controls sposerà Tyco International dando vita ad un colosso multi-industriale in grado di spaziare dall’edilizia alla tecnologia, passando le lo stoccaggio di prodotti energetici e le soluzioni integrate.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street parte debole con il greggio di nuovo giù