Wall Street parte bene dopo dati sul lavoro

(Teleborsa) – Esordio cautamente positivo per Wall Street, dopo la pubblicazione di alcuni importanti dati sul mercato del lavoro USA, che saranno vagliati attentamente dalla Fed alla riunione di metà giugno. In realtà è atteso già da tempo un ritocco all’insù dei tassi, ma dati occupazionali particolarmente brillanti potrebbero indurre i banchieri USA ad accelerare l’aumento nei mesi venturi.

Domani si attende il Job Report, che sarà pubblicato dal Bureau of Labour Statistics, ma intanto il report di ADP sugli occupati nel settore privato è apparso piuttosto forte. L’euforia è in parte ridimensionata dai dati più deboli dei licenziamenti e delle richieste di sussidio alla disoccupazione. 

Il dollaro infatti si è rafforzato sui mercati valutari, spingendo l’euro a 1,1212 (-0,27%). Ora si attendono i dati del PMI e ISM manifatturiero e più tardi le scorte di greggio.

A New York, il Dow Jones resta a 21.0011 punti (+0,01%); meglio lo S&P-500, che si posiziona a 2.416 (+0,20%). In moderato rialzo il Nasdaq 100 (+0,31%). In luce sul listino nordamericano S&P 500 il comparto Sanitario.

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, United Health (+0,88%), General Electric (+0,82%), Microsoft (+0,69%) e McDonald’s (+0,67%).

Le più forti vendite si registrano su Boeing, che prosegue le contrattazioni a -1,55%.

Sostanzialmente debole Walt Disney, che registra una flessione dello 0,52%.

Wall Street parte bene dopo dati sul lavoro