Wall Street parte a piccoli passi dopo i dati

(Teleborsa) – Suono della campanella fiacco a Wall Street, che avvia gli scambi incolore, risentendo sia di qualche presa di profitto, dopo aver toccato ieri nuovi record storici.

Il mercato si sta anche interrogando sugli effetti dei pessimi dati sulla produttività ed il costo del lavoro, che sembrerebbero presagire un nuovo nulla di fatto della Fed sui tassi alla riunione di settembre. Anche il suo Presidente Janet Yellen, nell’ultimo discorso al Congresso, ha fatto riferimento alla “bassissima crescita della produttività” per spiegare l’inerzia della banca centrale. 

Intanto, il mercato sconta anche qualche trimestrale deludente, come quella annunciata da News Corp. 

Alla Borsa di New York, il Dow Jones sosta poco sopra la parità a 18.565 punti; sulla stessa linea l’indice S&P-500, che apre la giornata a 2.183 punti (+0,1%). In moderato vantaggio il Nasdaq 100 (+0,18%).

Forte nervosismo e perdite generalizzate nell’S&P 500 su tutti i settori, senza esclusione alcuna.

Tra i protagonisti del Dow Jones, Cisco Systems (+0,68%), Boeing (+0,60%) e United Health (+0,51%).

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street parte a piccoli passi dopo i dati