Wall Street ostaggio di trimestrali e Fed

(Teleborsa) – Partenza all’insegna della cautela per la borsa di Wall Street con l’attenzione degli investitori rivolta al meeting di due giorni della Federal Reserve che inizia oggi. 

Ricca l’agenda macroeconomica. Prima dell’avvio del mercato americano è stato diffuso un aggiornamento sul mercato immobiliare statunitense. L’indice S&P Case Shiller, che misura l’andamento dei prezzi nelle principali venti aree metropolitane degli Stati Uniti, ha evidenziato una nuova frenata dei prezzi degli immobili. 

Tra poco sono attese altre statistiche. Come la stima flash del PMI servizi e composito di luglio, l’indice sulla fiducia dei consumatori di luglio, e le vendite di case unifamiliari di giugno. 

Fitto anche il calendario dei risultati corporate. Attesi, tra gli altri, i conti di McDonald’s, Caterpillar, Verizon Communications, e, a mercati chiusi, Apple.

Sulle prime rilevazioni, il Dow Jones si attesta sui valori della vigilia a 18.498 punti, mentre, al contrario, in lieve calo l’indice S&P-500, che continua la giornata sotto la parità a 2.168 punti. Pressoché invariato il Nasdaq 100 (+0,02%); in frazionale calo lo S&P 100 (-0,32%).

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street ostaggio di trimestrali e Fed