Wall Street ostaggio di Fed e elezioni USA

(Teleborsa) – La cautela regna a Wall Street dopo che alcune trimestrali deludenti hanno frenato l’ottimismo degli investitori sui risultati societari.

Sull’azionario statunitense pesano anche i commenti del membro votante della Fed William Dudley. Secondo il banchiere, da molti considerato il braccio destro di Janet Yellen, una stretta monetaria sui tassi di interesse negli Stati Uniti, arriverà con molta probabilità a dicembre, considerato che l’economia americana mostra un trend solido e avvicina gli obiettivi prefissati. 
Parole che sembrano uno dei più chiari segnali forniti finora dalla Fed che il mese scorso ha lasciato i tassi invariati nonostante la diversa visione tra i vari banchieri votanti.

La stessa indicazione è emersa anche dal Beige Book, il consueto rapporto mensile della Federal Reserve sullo stato dell’economia nei dodici distretti in cui si suddivide la banca centrale. Il report ha rilevato che l’economia americana si sta espandendo, ma l’imminenza e l’incertezza delle elezioni Presidenziali stanno causando molta incertezza.

Dunque la Fed alzerà i tassi, ma verosimilmente lo farà a dicembre, solo dopo aver conosciuto l’esito delle elezioni che vedono sfidare Clinton contro Trump. 

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones si attesta a 18.218 punti; sulla stessa linea, rimane ai nastri di partenza l’indice S&P-500, che si posiziona a 2.145 punti, in prossimità dei livelli precedenti. Sulla parità il Nasdaq 100 (-0,01%), come l’S&P 100 (0,1%).

Sul fronte macro, le nuove richieste di sussidi sono cresciute oltre le attese, mentre l’indice Fed di Filadelfia è sceso a ottobre a 9,7 punti, oltre i 5 attesi. Le vendite di case esistenti, un barometro dell’andamento del settore immobiliare residenziale, sono salite oltre il previsto, dopo un calo di due mesi. Il superindice dell’economia, salito in linea con le previsioni degli analisti, suggerisce che l’economia dovrebbe continuare a espandersi a un passo moderato.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street ostaggio di Fed e elezioni USA