Wall Street ostaggio della Fed. Nasdaq corre con Apple

(Teleborsa) – Prosegue senza grandi scossoni la borsa di Wall Street, con l’attenzione degli investitori tutta rivolta alla riunione della Federal Reserve, che annuncerà oggi la sua decisione in materia di politica monetaria.

Gli investitori sono concentrati soprattutto sulla tempistica di un prossimo rialzo dei tassi e sullo stato di salute dell’economia americana.

Continua intanto la stagione delle trimestrali. Ieri a mercati chiusi, il colosso Apple ha annunciato di aver venduto nel terzo trimestre più iPhone del previsto ed ha stimato ricavi migliori di quelli attesi dal mercato. Deludenti le vendite di Coca-Cola mentre Boeing ha annunciato perdite meno ampie del previsto, nel secondo trimestre. 

Sul fronte macroeconomico, pessime notizie sono giunte dagli ordini di beni durevoli. Le vendite di case con contratti in corso, poi, salgono meno del previsto.

Wall Street continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,1% sul Dow Jones, mentre, al contrario, in lieve calo l’indice S&P-500, che continua la giornata sotto la parità a 2.162 punti. Sulla parità il Nasdaq 100 (+0,13%). 

Si distingue nel paniere S&P 500 il settore Information Technology. Nella parte bassa della classifica del paniere S&P 500, sensibili ribassi si sono manifestati nei comparti Beni di consumo primario (-1,45%), Utilities (-1,24%) e Energia (-1,20%).

Al top tra i giganti di Wall Street, Apple (+6,70%), Boeing (+1,23%), Caterpillar (+0,75%) e Verizon Communication (+0,56%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Coca Cola, che prosegue le contrattazioni a -3,72%. Calo deciso per McDonald’s, che segna un -1,61%. Sotto pressione Nike, con un forte ribasso dell’1,35%. Tentenna Travelers Company, con un modesto ribasso dello 0,96%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street ostaggio della Fed. Nasdaq corre con Apple