Wall Street naviga a vista, pesano gli energetici

(Teleborsa) – Wall Street si conferma cautamente positiva al giro di boa ed aggiorna i record storici della vigilia, dopo aver risentito inizialmente di qualche presa di profitto e continuando a scontare la performance negativa degli energetici.  

Il mercato si sta interrogando sugli effetti dei pessimi dati sulla produttività ed il costo del lavoro, che sembrerebbero presagire un nuovo nulla di fatto della Fed sui tassi alla riunione di settembre. Anche il suo Presidente Janet Yellen, nell’ultimo discorso al Congresso, ha fatto riferimento alla “bassissima crescita della produttività” per spiegare l’inerzia della banca centrale. 

Buoni i dati sulle scorte e vendite all’ingrosso, che hanno segnato un’accelerazione, indicando un miglioramento delle condizioni dell’economia americana. 

Intanto, il mercato sconta anche qualche trimestrale deludente, come quella annunciata da News Corp, mentre è stata accolta con favore la conferma delle stime formulata dalla big farmaceutica Valeant, che balza del 18% al Nyse. 

Alla Borsa di New York, il Dow Jones è sostanzialmente stabile e si posiziona su 18.538 punti; sulla stessa linea l’indice S&P-500, che continua la giornata a 2.183 punti. Guadagni frazionali per il Nasdaq 100 (+0,3%).

Forte nervosismo e perdite generalizzate nell’S&P 500 su tutti i settori, senza esclusione alcuna. Il settore Energia, con il suo -0,61%, si attesta come peggiore del mercato.

Al top tra i giganti di Wall Street, Walt Disney (+0,69%) e Pfizer (+0,63%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Caterpillar, che registra un -0,60%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street naviga a vista, pesano gli energetici