Wall Street, molte IPO da record attese nel 2019

(Teleborsa) – Sono tante le IPO attese a Wall Street nel 2019, perlopiù quelle delle big del web, che non sembrano spaventate dal recente tracollo del mercato americano. Qualcuno, anzi, gareggia per fare prima.

E’ il caso di Uber, il servizio di trasporto taxi su app, che ha accelerato l’iter di quotazione, inizialmente previsto entro la prima metà del 2019, dopo che la più piccola rivale Lyft, poco conosciuta in Italia, ma molto popolare negli Stati uniti, ha deciso di presentare la domanda di ammissione alla SEC.

Indubbiamente Uber con una valutazione che arriva a 120 miliardi di dollari si classifica una delle cinque IPO più grandi di sempre e vanta una quota sul mercato americano superiore al 60% con un fatturato di 37 miliardi di dollari. Nulla a che vedere con Lyft che viene valutata appena 15 miliardi ed ha una quota di mercato del 30%.

Ma non è solo la mobilità in primo piano. Nel settore tech c’è attesta anche per lo sbarco in borsa di altre big come Slack, Pinterest, Airbnb, Zoom e molte altre.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street, molte IPO da record attese nel 2019