Wall Street limita le perdite

(Teleborsa) – A New York, si muove sotto la parità il Dow Jones, che scende a 23.305,89 punti, con uno scarto percentuale dello 0,44%. Sulla stessa linea l’S&P-500, che perde lo 0,39%, scambiando a 2.568,93 punti. Leggermente negativo il Nasdaq 100 (-0,49%), come l’S&P 100 (-0,4%).

A livello macroeconomico, l’inflazione è risultata in linea con le attese, le vendite al dettaglio sono salite più del consensus mentre l’Empire State Index è sceso più delle attese del mercato.

Da Londra il Presidente della Federal Reserve di Chicago, Charles Evans, ha dichiarato che il target di inflazione al 2% è troppo basso e che l’obiettivo ottimale è il 2,5%.

In discesa a Wall Street tutti i comparti dell’S&P 500. I maggiori ribassi si manifestano nei comparti Energia (-0,89%), Information Technology (-0,68%) e Beni di consumo primario (-0,62%).

Al top tra i giganti di Wall Street, General Electric (+2,24%), Du Pont de Nemours (+1,63%), Nike (+1,37%) e JP Morgan (+1,26%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Caterpillar -1,86%. In rosso Apple, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,20%. Spicca la prestazione negativa di Visa, che scende dell’1,19%. IBM scende dell’1,10%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Tractor Supply (+2,29%), Henry Schein (+2,26%), Discovery Communications (+1,87%) e Celgene (+1,72%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Nvidia, che ottiene un -2,38%. Vendite a piene mani su Skyworks Solutions, che soffre un decremento del 2,19%. Calo deciso per CSX, che segna un -1,98%. Sotto pressione Activision Blizzard, con un forte ribasso dell’1,81%.

Wall Street limita le perdite